Galleria Adozioni

Julian, adesso Giulio Roger

“Cześć a-mici anzi ciao, io sono Julian un bellissimo tigrotto di 4 mesi. Sono stato ritrovato assieme ai miei fratellini in delle catapecchie occupate da degli uomini originari della Polonia. Questi uomini erano molto poveri e vivevano di espedienti, così i volontari sono intervenuti per portarci via da quel luogo di miseria, anche perché loro non sarebbero mai stati nelle condizioni di prendersi cura di noi. È brutto vedere che ancora oggi animali e persone debbano vivere in queste condizioni! Di loro si occuperà lo Stato… Di noi il volontariato. Tutti i miei fratellini hanno trovato casa rimango solo io… Non voglio più stare da solo in gabbia, piango sempre perché voglio correre e giocare come tutti i micetti della mia età! Chi mi adotta?”

 

Questo è l’annuncio di Julian, che era un cucciolo di appena due mesi quando è stato trovato in una baraccopoli di Molfetta insieme alla mamma e ai sei fratellini; lui è stato l’ultimo ad essere recuperato, perché il furbetto si era nascosto per bene.

Vi abitavano alcuni stranieri, da qui il soprannome affettuoso con cui chiamavamo i micetti: “i polacchini“; purtroppo queste persone ad un certo punto sono andate via, perciò il piccolo nucleo familiare felino è rimasto senza cibo per diversi giorni. Il recupero non è stato semplice: le condizioni igienico-sanitarie erano pessime e i mici erano difficili da catturare, ma con un po’ di pazienza sono stati portati al sicuro.

Julian non è stato solo l’ultimo ad essere stato catturato, ma anche l’ultimo ad essere adottato; per questo dopo un paio di mesi era ancora nel nostro rifugio. Poi, all’improvviso, una bella richiesta da Torino: nelle foto potete vedere come adesso, a distanza di circa un anno, sia un micio stupendo.

“Julian ora si chiama Giulio Roger ed è un micio dolcissimo” ci scrive la sua adottante. “È un po’ pauroso, non è uno di quei gatti che si accoccola tra le tue braccia, ma adora giocare: acchiappa le mosche e va matto per i giochini piccoli che riesce a tenere in bocca e a riportarmi come se fosse un cane da riporto; dorme, guarda fuori dalla finestra e, cosa incredibile, ama nientepopodimeno che gli spinaci!”.

Julian ha trovato casa, ma altri mici sono ancora in attesa di adozione. E se fossi tu il prossimo adottante? Clicca QUI.

Vorresti darci una zampa per accudire i nostri micetti in stallo? Clicca QUI.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Follow by Email
Instagram

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi